Hotel Rigopiano, estratto il piccolo Samuel. Apprensione per i genitori

Hotel Rigopiano, estratto il piccolo Samuel. Apprensione per i genitori

Il suo salvataggio è stato accolto da gioia immensa e grande commozione: dalla famiglia Parete, che ha ricevuto la notizia in ospedale. Tra i sopravvissuti ci sono due bambini.

Ora la militare si chiede come sarà lo spettacolo di devastazione con il disgelo in primavera. In prima serata, erano stati estratti cinque persone: una donna e i quattro bambini che, in base alle ricostruzioni, erano presenti nell'albergo al momento del terremoto. Dubbi e angoscia attanagliano i parenti degli altri ospiti.

Non si hanno notizie di Jessica Tinari, 24enne che si trovava nell'albergo con il fidanzato Marco Tanda, impiegato da Ryanair originario di Vasto, dei marchigiani Marco Vagnarelli e Paola Tomassini, di Luciano Caporale, 54 anni, e sua moglie Silvana Angelucci, di Stefano Faniello, 28 anni, e della fidanzata Francesca Bronzi. Questi amici, spesso in lacrime, si sono abbracciati per darsi conforto.

Il piccolo ha resistito più di 48 ore sotto la neve e le macerie della struttura. Con lui la notta materna ed alcuni psicologi: "Mio fratello e mia cognata - continua lo zio - non compaiono nella lista dei superstiti, ma so che i soccorritori continuano a scavare, e voglio continuare a sperare".

Due di loro sono già stati trasportati all'ospedale civile di Pescara, dove verranno curati. "Parlate con la stampa e non con noi, non possiamo accettarlo". Lo riferiscono i vigili del fuoco che ancora non hanno raggiunto i superstiti. L'alternativa, fattibile ma più difficoltosa, è percorrere al contrario la strada che collega Penne a Farindola e, quindi, al resort.