Generali, linea del silenzio su Intesa. Buonuscita da 5,7 milioni per Minali

Generali, linea del silenzio su Intesa. Buonuscita da 5,7 milioni per Minali

Il Consiglio di Amministrazione di Assicurazioni Generali, riunitosi oggi sotto la presidenza di Gabriele Galateri di Genola, ha deliberato di interrompere il rapporto di lavoro con il Direttore Generale e Group CFO, Alberto Minali. Lo ha annunciato la compagnia in una nota diffusa ieri sera, in cui precisa che è stato raggiunto un accordo per la sua uscita che avverrà il 31 gennaio. A Minali verrà riconosciuta una buonuscita di 2,1 milioni, altri 2,1 milioni per il preavviso, un bonus per 1 milione e uno 2014-2016 da quantificare, oltre a 0,5 milioni per gli impegni di non concorrenza. Il board ha poi proceduto alla nomina, a partire dalla data odierna, di Luigi Lubelli, attuale group head of corporate finance, che diventerà il nuovo group cfo, nonché il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari.

Tutte le funzioni aziendali di primo livello che in Generali dipendevano da Alberto Minali sono invece poste, "allo stato e con effetto immediato", a diretto riporto del ceo, Philippe Donnet. Il comitato cambia quindi la denominazione in "Comitato per gli Investimenti e le Operazioni strategiche", è presieduto da Donnet ed è composto da Gabriele Galateri di Genola, Francesco Gaetano Caltagirone, Lorenzo Pellicioli, Clemente Rebecchini e Paola Sapienza.