Diego Lopez: "Grande partita di Posavec, ho trovato una squadra ben allenata"

Il Napoli perde l'occasione per agganciare la Roma al secondo posto e probabilmente dice addio al sogno scudetto. Non poteva sognare esordio migliore Diego Lopez. "Tornare al gol è stato bello, sono contento, ma la cosa che conta di più non è segnare ma essere riusciti a fare nuovamente punti". Il tecnico azzurro si affida al tridente composto da Insigne, Mertens e Callejon.

NAPOLI (4-3-3): Reina 6; Hysaj 5.5, Albiol 6, Maksimovic 5.5, Ghoulam 5.5; Allan 5 (9'st Zielinski 6), Jorginho 6.5 (18'st Pavoletti 5.5), Hamsik 6; Callejon 6, Mertens 6.5, Insigne 5 In panchina: Rafael, Sepe, Giaccherini, Maggio, Chiriches, Gabbiadini, Rog, Diawara.

Il tecnico del Palermo Diego Lopez ai microfoni di Mediaset Premium nel postpartita di Napoli-Palermo. Il Napoli prende subito in mano il gioco, con il solito palleggio insistito per trovare poi sbocchi sulle fasce. O forse sì: perchè, anche se il Napoli ha creato occasioni su occasioni, proprio l'1-1 è viziato da una clamorosa papera di Posavec, fin lì (e anche dopo) un autentico muro. Maurizio Sarri, temendo un avvicinamento alla partita con troppa superficialità, ha ricordato le gare in cui il Napoli ha sofferto ed il rendimento esterno del Palermo. Secondo me una cosa importante è che la squadra sta bene allenata, ho trovato una squadra pronta, che corre molto e questo è stato fondamentale per fare questo tipo di partite.

E' assedio del Napoli che al 25′ impegna il numero uno del palermo che riesce a parare una sua conclusione. I minuti scorrono inesorabili, Goldaniga è costretto a farsi espellere, sacrificandosi per portare a casa un punto e il triplice fischio, dopo 5 minuti di recupero (in realtà poi sono quasi 8), fa esplodere di gioia i rosanero. Sarri richiama Allan per Zelinski per dare più vivacità e tentare di spezzare il centrocampo rosanero. A destra Hysaj ed a sinistra Ghoulam. Posavec se la cava sul tirocross di Callejon e sul destro di Mertens, quindi a un passo dal pareggio il Napoli anche al 38′, quando il tiro di Insigne, smorzato, rischia di diventare un assist per Mertens, anticipato dall'attentissimo Posavec.

Si riparte con gli stessi ventidue del primo tempo. Giochiamo la combo 1 e over 2,5, aspettandoci una vittoria del Napoli con almeno tre gol in totale nel match.

Non ci sono scuse, contro il Palermo si doveva vincere... Con grande cuore il Palermo si difende con tutti gli effettivi davanti all'area di rigore, soprattutto dopo l'espulsione di Goldaniga per una entrataccia su Mertens al limite.