Dakar 2017: trionfo Peterhansel, dominio Peugeot! Vittoria storica di Sunderland nelle moto

Il francese Stephane Peterhansel entra nella storia della Dakar. Per il fenomeno transalpino si tratta del 13° successo in carriera fra moto e auto nel Rally Dakar.

Ma non è stato di certo un successo facile, quello colto da Peterhansel: se non altro per il valore del suo principale avversario, ovvero quel Sebastien loeb che fino all'ultimo ha conteso al proprio compagno di squadra il gradino più alto del podio.

"Nell'ultima tappa, Loeb ha preceduto Peterhansel di 0.19 secondi, ma è rimasto comunque 5'13" indiestro rispetto al connazionale nella classifica generale. "Terzo Giniel De Villiers con la sua Toyota, a 30" dal leader di giornata, a precedere la Peugeot di Cyril Despres a 53". Finisce al 31esimo posto l'avventura dei gemelli Di Lorenzo (Aldo e Dario), primo equipaggio italiano nelle auto. E con un primato difficilmente battibile: 7 volte è riuscito a primeggiare con un'auto e 6 in moto. La firma è quella di Sam Sunderland che, in sella alla sua Ktm, riscatta nel migliore dei modi le delusioni incassate nelle prime due partecipazioni (2012 e 2014) concluse entrambe con il ritiro.

Sam Sunderland ha conquistato la sua prima vittoria alla Dakar, giungendo primo in classifica generale a Buenos Aires, dopo due tentativi falliti negli anni precedenti, garantendo il trofeo alla squadra ufficiale KTM. Il migliore degli italiani è Simone Agazzi, 37esimo davanti ad Alessandro Ruoso. Terzo crono per lo spagnolo Joan Barreda (Honda).