YOUTUBE Matteo Renzi dimissioni: video conferenza stampa

YOUTUBE Matteo Renzi dimissioni: video conferenza stampa

Non ci è riuscito e quindi se ne assume le conseguenze: "Il mio governo finisce qui". E per il premier. Mattarella infatti non ritiene che una bocciatura a una consultazione referendaria comporti la caduta del governo. Mano in tasca, tolta e poi rimessa, il premier ha cercato di sdrammatizzare con qualche battuta ma ha anche rivendicato i risultati del suo governo. E ha poi ringraziato quanti hanno lavorato perché le riforme andassero avanti.

Il discorso di Renzi: "Non ce l'abbiamo fatta". Il 60 a 40 uscito dalle urne è un segno dato in maniera forte dal popolo che ha approfittato della prima possibilità di esprimersi democraticamente per far sapere che i problemi sono altri e che poco o nulla è stato fatto sui grandi temi del lavoro, dell'economia, dell'immigrazione che toccano direttamente la pelle della gente.

"L'Italia ha parlato in modo inequivocabile". A quelli che hanno votato No, ma soprattutto a quelli che hanno votato Sì: "Ha vinto il No in maniera netta, ai leader del fronte del No vanno i miei complimenti".

Alle 00.30, Matteo Renzi si è presentato davanti ai giornalisti. Io invece ho perso. Sono diverso, ho perso. In sostanza, ha messo la palla nel campo avversario dove, come ha subito osservato più di un dem, sul dopo Italicum sono subito fioccate le proposte più diverse. Ho fatto tutto quello che penso si potesse fare. Questa riforma è stata quella che abbiamo portato al voto, non siamo stati convincenti, mi dispiace, ma andiamo via senza rimorsi. "E l'esperienza del mio governo finisce qui". Volevo cancellare le troppe poltrone della politca italiana... "Domani consegnerò le mie dimissioni", ha dichiarato Matteo Renzi.

Ha vinto il No. "In questa sala attenderò di salutare con un sorriso e un abbraccio il mio successore". Conferenza stampa in cui, come del resto annunciato mesi fa, Renzi annuncia le sue dimissioni da presidente del Consiglio. Infine un pensiero alla sua famiglia, alla moglie Agnese "per aver sopportato i mille giorni e per aver rappresentato al meglio il mio paese". Sarà una resa dei conti.