Pavia, incendio alla raffineria: fiamme e fumo nero

Pavia, incendio alla raffineria: fiamme e fumo nero

Un incendio, forse causato da un'esplosione, è divampato nel pomeriggio, intorno alle 16, in una delle raffinerie più grandi d'Italia, quella dello stabilimento Eni di San Nazaro de Burgondi, nella provincia di Pavia. Secondo le prime notizie non cisarebbero feriti. L'incendio si è svilupato nell'isola 7 della raffineria.

Fortunatamente non ci sono danni alle persone. Anche il direttore della comunicazione per Eni ha rilasciato via Twitter una dichiarazione parlando di incendio in fase di spegnimento. Non è chiaro se siano coinvolte delle persone e una densa nuvola di fumo è visibile da diversi chilometri, fino a Voghera.

Al momento, secondo quanto comunicato dalla Asl territoriale non ci sarebbe ricaduta di particolato, molto probabilmente perché il prodotto che sta bruciando è raffinato.

Il comune di Sannazzaro, sulla sua pagina Facebook, ha invitato i cittadini a rimanere chiusi in casa. Tranne un operaio che, fuggendo dalle fiamme, è caduto provocandosi lesioni lievi a un ginocchio. L'allarme che è scattato è di tipo 2, previsto per le emergenze solo interne. Inizialmente la colonna di fumo nero si è diretta verso Pieve del Cairo, poi però i venti l'hanno portata in quota. Sul posto anche squadre della Protezione Civile e dell'Agenzia regionale per l'ambiente.