Luke di Una Mamma per Amica Doveva Essere Donna

Luke di Una Mamma per Amica Doveva Essere Donna

Non l'avrei fatta diventare una mamma teenager ma ho pensato che sarebbe dovuto succedere dopo il college, quando Rory era pronta ad imbarcarsi in una nuova vita. Paris, lo ripetiamo, resta uno degli "assi nella manica" della serie: un personaggio che rischiava di risultare poco più che una macchietta, ma che nelle mani della bravissima Liza Weil è diventato una delle figure più popolari dell'universo delle Gilmore. e le cose, in quindici anni, non sono cambiate di una virgola. Ognuno amava essere di nuovo sul set e Netflix è rimasta molto contenta dei risultati ottenuti. In questa seconda ricostruzione entra in scena anche una prostituta, che si narra avesse dormito col generale inglese per ritardare l'arrivo delle truppe a Stars Hollow e se viene interpretata da Kirk. Da una fiera di cibo internazionale che darà più di un grattacapo al povero Taylor Doose, e nel corso della quale ritroviamo brevemente Lane (tenuta finora ai margini del racconto), sua madre, la terribile signora Kim, e (sorpresa!) per la prima volta in assoluto una fugace apparizione del padre, il finora invisibile signor Kim, si passa alle tradizionali assemblee cittadine, con il vano tentativo di Taylor di organizzare un gay pride a Stars Hollow. Del resto la condizione di Rory nel finale basterebbe a fornire il materiale per un'intera nuova stagione!

L'ultima puntata dell'ottava stagione di Una mamma per amica ha lasciato i fan affamati di altri episodi. L'effetto nostalgia nel rivedere le antiche aule dell'istituto, e nel ritrovare il severo ma premuroso preside Hanlin Charleston, è dirompente; tanto più se, a far compagnia a Rory in questo tuffo nel passato, c'è anche Paris Geller. Lorelai però a quanto pare non è convinta che sia la cosa giusta da fare e, questo screzio, finisce per rompere l'idillio fra le due ragazze Gilmore. Per ora non c'è di più. Come se non bastasse, durante i suoi soggiorni londinesi Rory è ancora invischiata in un rapporto ambiguo con Logan Huntzberger: un rapporto a cui Rory vorrebbe approcciarsi con distaccata disinvoltura, ma in cui il suo coinvolgimento emotivo torna a procurarle ansie e frustrazioni.

Il manoscritto di Rory verrà completato? E' di sicuro il personaggio che in questo ritorno ha un percorso completo e realizza una crescita che in 7 stagioni non avevamo visto.

"Amy aveva pensato a questa conclusione all'inizio della serie, ne aveva parlato solo con me". Certo, mi piacerebbe vedere con i miei occhi Rory mamma e Lorelai nonna, oltre a Emily nell'assurdo ruolo di bisnonna, ma forse preferisco immaginarlo: immaginare la travagliata relazione tra Rory e Logan, che sicuramente non lascerà mai Odette, immaginare che avrà una figlia femmina e che la crescerà insegnandole a parlare veloce e a bere caffè, immaginare persino che Jess possa essere il "Luke" di Rory, il migliore amico con cui un giorno potrebbe sbocciare l'amore.