Il "miracolo laico" di San Gennaro

Il

Avviene o non avviene si vedrà, anche se nell'immaginario collettivo questo diventa segno di disastri ma non c'è motivo di pensare a queste cose. Così si era espresso l'abate Vincenzo De Gregorio al termine della celebrazione mattutina nella cappella di San Gennaro al Duomo, dove era atteso il cosiddetto "miracolo laico" del patrono della Campania, alla presenza dei membri della Deputazione e dell'assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele.

La celebrazione si è conclusa verso le 13:00 e le ampolle sono state riposte ma il rito ricomincerà nel pomeriggio, alle 16:00.

Stamattina la Cappella del Tesoro in cui sono custodite le reliquie del Santo Patrono di Napoli è stata aperta ed hanno avuto inizio le preghiere. I fedeli ancora sperano: lo scorso anno il sangue si sciolse dopo diverse ore, alle 17:00. Il sangue è stato conservato per ricordare il martirio si San Gennaro e dunque di una fede che va al di là delle logiche umane.