Frattaminore, omicidio folle: uccide moglie e figlio e poi si impicca

Frattaminore, omicidio folle: uccide moglie e figlio e poi si impicca

Questa volta non è solo un femminicidio, ma c'è dell'altro.

Dalle prime informazioni la coppia si stava separando e la ricostruzione iniziale parla di violento litigio scoppiato in casa al termine del quale la donna è morta battendo la testa contro il muro. Successivamente è sceso nell'androne del palazzo e si è tolto la vita impiccandosi.

Un caso terribile di omicidio-suicidio si è verificato a Frattaminore.

A scoprire i cadaveri è stato un vicino di casa, che ha immediatamente allertato gli agenti della Polizia di Stato. I poliziotti hanno trovato l'uomo, il 50enne Gennaro Iovinella, impiccato. Secondo quanto le forze dell'ordine hanno appreso da parenti ed amici accorsi sul posto, i due erano in fase di separazione e stavano attraversando un periodo di grandi tensioni familiari, dovute anche allo stato di disoccupazione del capofamiglia. Uno dei cognati ha invece un negozio a Frattaminore, nei pressi dell' abitazione dove è avvenuta la tragedia. "Tempo fa - dice un conoscente - i due gestivano una pizzeria, a Frattamaggiore, che però sono stati costretti a chiudere".