De Laurentiis si esalta per la sfida della storia

De Laurentiis si esalta per la sfida della storia

"Non si vince lo scudetto con un unico calciatore, è complicato".

A margine della conferenza stampa di presentazione dell'ultimo film targato Filmauro "Natale a Londra" - Dio salvi la Regina, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis non poteva esimersi da un commento a caldo sull'avversario che gli azzurri saranno chiamati ad affrontare nella doppia sfida valida per gli ottavi di finale di Champions League. È però comprensibile che un giocatore come lui condizioni la squadra, questo però limita la crescita degli altri che in questo contesto invece hanno fatto un ulteriore salto di qualità. "Purtroppo so già che faremo un'altra bella figura col Real Madrid". Rog sta cominciando a giocare soltanto adesso. De Laurentiis, intanto, gonfia il petto: "Il Real Madrid è una grande squadra ma il Napoli può giocarsela con chiunque". Abbiamo i difensori, è arrivato Maksimovic. "A noi serve solo una prima punta vera, tradizionale e basta". "Per febbraio potrebbe essere pronto, non siamo così stupidi da bruciare un giocatore". "Sarà una partita che entrerà nella storia del Napoli", ha sottolineato il presidente del Napoli De Laurentiis, mentre il sindaco de Magistris già lanciava un ponte tra "Napoli e Madrid, due capitali". La voce su una possibile partecipazione della moglie di Icardi al prossimo film del produttore cinematografico era girata con insistenza tra gli argomenti che De Laurentiis aveva usato in estate per convincere Icardi, assistito come manager proprio dalla moglie, a lasciare l'Inter per sostituire Higuain al Napoli.