Beatrice Di Maio è la moglie di Brunetta?

Beatrice Di Maio è la moglie di Brunetta?

"Tutto è stato sgonfiato dalla realtà, dalla verità", riferendosi al presunto teorema della Casaleggio Associati contro Renzi e il Governo.

(Risata) "Sì, ma lui non c'entra con questa storia". Parole pesanti che hanno spinto l'esponente politico a presentare un esposto alla procura a Firenze. "Ho usato quel cognome perché mi ricorda una persona cara", ha detto Titti Ottaviani a Libero. "Mia moglie è una donna che pensa con la sua testa". Anzi: una dimostrazione di "impegno civile" e "legittima satira".

In questo girotondo pirandelliano, rischia di essere perso di vista il problema centrale - di cui in queste settimane ci stiamo occupando spesso: una rete di propaganda legata al Movimento 5 Stelle esiste, attiva soprattutto su Facebook, molto più rilevante di Beatrice Di Maio, e merita di essere considerata con la stessa serietà che si sta riservando alla galassia di siti di propaganda e disinformazione pro-Trump dopo la sua vittoria elettorale.

Titti Brunetta e Renato, capogruppo di Forza Italia alla Camera, si sono sposati nel 2011. Non ha mai saputo nulla di quello che facevo.

"Cinguettii" finiti, nei giorni scorsi, al centro delle accuse del Pd sul cyber-fango pro-M5S, con tanto di querela per diffamazione presentata appunto dal sottosegretario Luca Lotti, bollato come uno della cupola. Quanto alla denuncia di Lotti, Ottaviani ha spiegato di aver "fatto una battuta sarcastica, paradossale". E dall'account della finta Beatrice Di Maio partivano ogni giorno attacchi all'intera squadra di governo e, in qualche caso, anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

La consorte di Brunetta racconta i vari "escamotage" usati su Twitter per non far capire né l'identità né l'età di Beatrice Di Maio, che molti credevano una giovanissima militante pentastellata.

L'unica vera difesa al momento è sempre di dubitare di tutti quei profili ambigui o quei siti di cui non si capisce quale sia il loro livello di serietà e di come sia composta la redazione. Raccontava che il M5S diceva di non saperne niente e faceva un appello a Bea di venire fuori, rivelare la sua identità. E' lo stesso Beppe Grillo che in un post sul blog parla di "figura del menga".

Ma l'account di Beatrice Di Maio non è affatto nato per caso. Oggi la moglie di Brunetta, smascherata, confessa: "Se Lotti si è sentito offeso, mi dispiace e me ne scuso". Il Pd "ha sprecato soldi pubblici con un'interrogazione parlando di "una macchina del fango automatizzata per colpire" i Dem e per chiedere se Di Battista o Di Maio ne fossero a conoscenza".