Atalanta, Petagna: "Milan come una famiglia, mi ha aiutato a crescere"

Atalanta, Petagna:

L'Atalanta è finora una delle bestie nere del Milan, visto che negli ultimi anni ha dato spesso filo da torcere alla squadra meneghina soprattutto a San Siro: lo scorso anno il match finì 0-0 con Donnarumma migliore in campo, protagonista di parate decisive sia su Grassi che su Gomez ai fini del risultato, a tal punto che Berlusconi si recò negli spogliatoi per complimentarsi con gli avversari. Però prima di entrare in campo le gambe non tremavano. E non vedo l'ora di giocare. Per questo sarò sempre grato al Milan e ad Allegri, che ho rivisto con piacere a Torino.

Venerdì prossimo il Milan di Vincenzo Montella affronterà la Juventus nella Supercoppa europea. Su Romagnoli: "Abbiamo fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili insieme". Anche se non bisogna dimenticare Davide Calabria, purtroppo fermo ai box da qualche mese ma pure lui dotato di qualità che possono portarlo a divenire un titolare. Jasmin Kurtic, in Serie A al massimo aveva segnato due gol in un singolo campionato, ora in 16 giornate ha già doppiato quel traguardo. "E sono felice per lui".

Quando si parla dell'Atalanta rivelazione del campionato 2016-17, si pensa al lavoro di Gasperini o all'esplosione dei tanti ragazzini terribili del vivaio di Zingonia che già infiammano i corridoi del calciomercato. Ero deluso quando mi cedettero nel 2015. Il gol tornerà. Esultanza dell'ex? Dall'altra parte ci sarà Andrea Petagna, promettente attaccante della Primavera milanista che però si è saputo rigenerare nella prima squadra nerazzurra, dopo il buon prestito della passata stagione ad Ascoli.