Trump Presidente Stati Uniti, Scontri a New York e Chicago

Trump Presidente Stati Uniti, Scontri a New York e Chicago

Non è solo l'incognita di una personalità fuori dagli schemi e senza alcuna esperienza, nazionale e internazionale. Le manifestazioni più imponenti a Chicago, e nella Grande Mela, dove ci sono stati una trentina di arresti. Infine, ha voluto rivolgere una parola alle sostenitrici più piccole.

AMERICA FIRST: Una premessa. E non si sono fatte attendere le prime reazioni dal mondo. Ho fatto le congratulazioni a Donald Trump e mi sono offerta di collaborare con lui per il bene del Paese, spero che sia un presidente di successo per l'America.

Quasi tutti i sondaggi danno in vantaggio i no ma gli indecisi rappresentano ancora una quota considerevole degli elettori e il fronte del sì mostra fiducia nella volontà della maggioranza degli italiani di non aprire una nuova stagione di incertezza politica. Fra gli altri nomi che circolano c'è quello del deputato repubblicano Duncan Hunter, giovane sostenitore della prima ora e veterano delle guerre in Afghanistan e Iraq. L'Ufficio presidenziale sudcoreano ha convocato una seduta del Consiglio sulla sicurezza nazionale per discutere "il potenziale impatto delle elezioni presidenziali" Usa, riferisce l'agenzia Yonhap, in merito alla stretta attenzione sul voto Usa per gli effetti che ci sarebbero potuti essere in Asia a seconda del candidato vincente. E' probabile che l'Unione in particolare, dopo Brexit, verrà lasciata un po' più al suo destino, senza ombrelli a stelle e strisce.

"La nostra campagna non riguardava una sola persona, ma il Paese che amiamo e un America basata sulla speranza per tutti". Ma il neo presidente è certamente favorevole all'appeseament, a differenza dell'interventista Hillary Clinton.

Intanto Donald Trump è pronto ad occupare il suo posto alla Casa Bianca, il 20 gennaio prossimo quando si insedierà ufficialmente insieme alla moglie Melania. Ma il prezzo che pagheremo sarà sempre più alto proprio nel campo dell'occupazione regolare, quella che ha subito i colpi dell'inarrestabile globalizzazione e dell'immigrazione massiccia e -di fatto- tollerata. Alla faccia dei media, si potrebbe dire.

LA RUSSIA: Il capitolo più importante riguarda la Russia di Vladimir Putin. "In passato - ha spiegato - ha sempre dimostrato di essere prevenuta a favore di Israele". Uno in caso di vittoria e l'altro in caso di sconfitta.

MEDIO ORIENTE: Collegato alla Russia, c'è il Medio Oriente dove la strategia di Trump è diametralmente opposta a quella di Obama. I contrari, ossia tutte le opposizioni da Forza Italia al Movimento 5 Stelle, alla Lega Nord e ad una minoranza del Partito democratico, ritengono che renderà il sistema legislativo più complicato e il bilanciamento dei poteri meno equilibrato.

Il mondo attende con impazienza anche la nomina del Segretario di stato. Insomma, si viene informati dai titoli, non più dagli articoli. Il tycoon succede a Barack Obama e ha la meglio, anche se di poco, sulla favoritissima Hillary Clinton.

L'AMERICA: Anche con il resto del continente non sembra esserci una politica di apertura, anzi. Trump ha strappato il record anagrafico a Ronald Reagan, che assunse la carica il 20 gennaio 1981 all'età di 69 anni e 349 giorni.

Debolezza della congiuntura non significa recessione, tuttavia è un fenomeno che gli investitori e i mercati non possono ignorare, soprattutto se si guarda ai prossimi anni e quindi alle decisioni che prenderà l'amministrazione Trump.