Sharbat Bibi, la (ex) ragazza afghana, arrestata in Pakistan

Sharbat Bibi, la (ex) ragazza afghana, arrestata in Pakistan

Occhi verdi, particolari, magnetici e profondi. La ragazza divenne famosa come la "Monna Lisa della guerra afghana".

A ricordarci ancora di Bibi, resta una bella fotografia che autorizza a fantasticare un presto ritorno alla libertà, a una vita serena e a una pace duratura ed eterna.

Sharbat Bibi, la nota rifugiata con gli occhi verdi immortalata sulla copertina del National Geographic come 'La ragazza afgana', di Steve McCurry, e' stata arrestata a Peshawar (Pakistan). E' una delle foto più famose al mondo. Orfana, fuggita dal suo villaggio devastato, ha perso una figlia e il marito. Quando McCurry la incontrò per la prima volta nel 1984, lei aveva 12 anni: stava scappando dal dall'Afghanistan verso il Pakistan.

Se Sharbat Gula dovesse essere condannata per frode rischierebbe 14 anni di carcere e una multa che va dai 3000 ai 5000 dollari. Un'umanità esaltata dall'allestimento, con queste scale bianche che si diramano in un ideale percorso mentale che diventa fisico, concreto, tangibile.

Il percorso della mostra, allestita da Peter Bottazzi con la selezione fotografica di Biba Giachetti e dello stesso McCurry, si inaugura con una serie di foto in bianco e nero scattate tra il 1979 e il 1980, quando il fotografo statunitense fu il primo a documentare il conflitto tra i mujaheddin afgani e gli invasori sovietici. Sono tutti criminali? E' possibile che interi popoli siano criminali?

Gula, che nel frattempo era diventata una star senza nome grazie alla copertina del National Geographic, è cresciuta in un campo profughi per sfuggire agli orrori della guerra, raggiunta la maggiore età non è mai tornata in Afghanistan, il suo paese era in continua trasformazione (la caduta del regime sovietico nel 1989, l'ascesa dei talebani e la nuova guerra portata questa volta dagli Stati Uniti nel 2001) così ha deciso di andare a vivere in Pakistan, dove, insieme al marito (nativo del Pakistan) ha costruito una famiglia. Quelle persone non sono famose.

McCurry ha poi aggiunto che farà tutto il possibile per aiutare la donna e per recuperare altre informazioni, che in questo momento scarseggiano vista la difficoltà delle comunicazioni.