Sassari. Angela Doppiu bruciata viva dal marito Nicola Amadu

Sassari. Angela Doppiu bruciata viva dal marito Nicola Amadu

I testimoni del tragico delitto avrebbero sentito urla disperate e l'uomo che gridava "o con me o con nessun altro, meglio morta".

Una donna di 66 anni di Sassari, Angela Doppiu, è stata brutalmente uccisa dal marito, Nicola Amadu, di 67, all'ingresso della loro villetta in località Trunconi, nell'immediata periferia di Sassari, lungo la strada per Ittiri.

Ha pestato a sangue la moglie poi l'ha cosparsa di benzina e le ha dato fuoco sull'uscio di casa uccidendola in modo orribile. L'ha vista morire, minuto dopo minuto il suo assassino, il marito dal quale la donna voleva separarsi. I due da tempo vivevano ormai da separati in casa e così lei aveva deciso di andare dall'avvocato per avviare le pratiche di separazione legale. Più tardi l'ha comunicato al marito, la sua reazione è stata violentissima. Le ha sferrato due pugni, e quando la donna e' finita a terra l'ha presa a calci. In preda alla collera, è andato al capanno degli attrezzi, ha preso una tanica di benzina e le ha dato fuoco.

Dopo aver commesso l'omicidio, l'uomo ha chiamato la figlia di 42 anni e ha confessato.