Roma-Pescara Streaming Rojadirecta: Diretta Live Gratis (Serie A 2016-17)

Roma-Pescara Streaming Rojadirecta: Diretta Live Gratis (Serie A 2016-17)

La Roma è ripartita dopo il ko di Bergamo contro l'Atalanta con una bella vittoria in Europa League. La partita però non vede altri gol e termina sul 3-2. Davanti confermato Salah con Perotti a supporto di Dzeko.

La gara vedrà pochi spettatori presenti, anche tra i tifosi abruzzesi, che non si recheranno all'Olimpico per solidarieta' con i tifosi della Roma: "Sì, secondo me in Italia facciamo di tutto per allontanare la gente negli stadi". Manca poco ormai per guardare la diretta streaming di Roma-Pescara (anche con Rojadirecta, YouTube Live e Video Facebook), partita di calcio delle ore 20:45 di oggi 27 novembre, 14° turno di Serie A. La Roma ha vinto solo una volta negli ultimi sette precedenti contro il Pescara in Serie A, ossia 1-0 in trasferta nel novembre del 2012. I ragazzi di Oddo ritrovano motivazioni e gioco, salgono in cattedra e mettono alle corde i giallorossi.

44′ OCCASIONE ROMA: solito classico movimento di Perotti che dalla sinistra la pennella sulla testa di Dzeko, fuori di poco.

Il Pescara conferma di avere una buona organizzazione ma non una punta di pesa in grado di fare i gol che contano. La Roma è la maggiore candidata a vestire il ruolo di anti-Juventus e, visto l'attuale periodo di incertezza in cui versa il Napoli, e qualche piccolo difetto di immaturità del Milan, dovrebbe approfittare proprio di questa fase di campionato per riuscire a raccogliere quanti più punti possibili in ottica di guadagnare un piccolo vantaggio sulle inseguitrici. Passata la paura, la Roma torna allora a ruggire in avanti con Salah e Strootman, ma Bizzarri chiude la porta.

16′ Cerca di costruire il Pescara, ma la Roma quando parte in contropiede è sempre pericolosa.

A disp.: Alisson, Crisanto, Vermaelen, Juan Jesus, Marchizza, Seck, Paredes, De Rossi, Totti, Soleri, Iturbe.

PESCARA (4-3-2-1) - Bizzarri; Zampano, Zuparic, Biraghi, Crescenzi; Brugman, Cristante Memushaj; Benai, Caprari; Bahebeck. "Non sa comportarsi, meglio un Primavera di lui", ha detto Oddo in conferenza stampa.