Prorogata allerta rossa a Ponente

Prorogata allerta rossa a Ponente

Gli ultimi bollettini di allerta meteo parlano di piogge diffuse su tutto il territorio ligure con quantitativi molto elevati sull'estremo ponente. Possibili mareggiate sulle coste esposte allo scirocco.

Nella notte su Genova ci sono stati alcuni violenti temporali che hanno provocato frane e smottamenti. Fa eccezione il comune di Albisola Superiore che terrà le scuole aperte. L'alta pressione orientale impedisce ai sistemi perturbati di traslare verso oriente, favorendo la persistenza delle piogge: rischio alluvionale tra alto Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta.

La perturbazione atlantica che ci sta interessando in questi giorni si porta sulla Spagna provocando un'intensificazione del flusso caldo e umido sulla nostra regione. Allerta arancione ancora fino alle 15 sul centro della Regione Liguria.

Ore 8,15 Ancora precipitazioni diffuse ma non particolarmente intense nel ponente ligure. Quota neve in calo fino a 1.700 metri sulle Alpi occidentali, dove il manto nevoso supererà il metro dai 2.300-2.500 metri.

Prevista la chiusura delle scuole.

Pioggia nel Monregalese, il torrente Casotto oltre il livello di guardia In questo video, girato da Piercarlo Bormida a Torre Mondovì, si vede la piena del torrente Casotto, un affluente del Tanaro, il corso d'acqua che più sta preoccupando la Protezione civile e quello che più ha contribuito all'alluvione di vent'anni fa.

"E' una situazione molto delicata, stiamo vivendo ore complicate". Particolarmente importante per valutare l'andamento dei fenomeni sarà il prossimo bollettino di allertamento, che sarà emesso da Arpa alle 13.

Liguria, forti piogge in arrivo dopo i nubifragi di Martedì 22Martedì 22 Novembre è stata una giornata campale per la Liguria, in particolare per i settori di ponente del capoluogo. A Fiorino, in 12 ore, sono caduti 369 millimetri (tra le 3.40 e la 4.40 126 millimetri), a Mele 286, al Passo del Turchino 257, alla Madonna delle Grazie 212. Via delle Fabbriche, a Voltri, nel Ponente di Genova, è stata riaperta per consentire ai residenti di tornare a casa ma è blindata da alcune pattuglie di agenti municipali che sorveglieranno per l'intera notte il livello del torrente Cerusa che scorre parallelo alla strada.