PRETE SCOMUNICA LEGA NORD/ "O siete Salvini o siete cristiani"

PRETE SCOMUNICA LEGA NORD/

"O siete di Salvini o siete cristiani". A pronunciare quelle esatte parole davanti a decine di fedeli alla messa delle 10 di domenica scorsa nella chiesa di Santo Stefano è stato don Alberto Vigorelli, collaboratore della Comunità Pastorale San Francesco d'Assisi. Così domenica un prete in provincia di Como, a messa, davanti ai bimbi che si preparano per la Prima Comunione... Ma come si permette questo sacerdote di dare patenti di cristianità, insultando non solo me, ma milioni di italiani?

Don Vigorelli non si scompone: "certo che confermo i concetti espressi a messa. Episodio vergognoso, stavolta non lasciamo perdere", ha aggiunto. Su questa frase, a Mariano Comense, è esploso il caso. La notizia non poteva passare inosservata e Salvini ha risposto dal suo profilo Facebook. Le parole di Vigorelli sono "sbagliate e fuori luogo - ha scritto Turati - soprattutto tenendo presente a chi venivano in prima battuta indirizzate: bambini delle scuole elementari che stanno seguendo un percorso di preparazione alla Prima Comunione".

Eppure, come si fa a contraddire don Vigorelli? "Sono molto preoccupato per affermazioni avventate e preconcette che vengono indirizzate ai miei figli da persone che dovrebbero dare loro insegnamenti sui valori cristiani da seguire". Lo ha fatto commentando la lettura de Il giudizio finale, passaggio del Vangelo di Matteo sull'accoglienza degli stranieri: "Perché ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere, ero straniero e mi avete accolto". Come può la diocesi tollerare tutto questo razzismo e questa incitazione all'odio? "O sei cristiano o sei con Matteo Salvini".