Papa Francesco, a marzo visita a San Vittore

Papa Francesco, a marzo visita a San Vittore

"Domani sarà reso pubblico il programma veramente intensissimo per sabato 25 marzo, in occasione della visita del Santo Padre, Papa Francesco". Alle 19.30 l'atterraggio all'aeroporto di Ciampino. C'è una Madonnina nella Parrocchia e sul piazzale il Papa farà una benedizione e poi è previsto un incontro con le famiglie rom, islamiche e immigrati.

Poi lo spostamento in auto verso il Duomo, con arrivo previsto alle 10.

Subito dopo il Papa andrà a a San Vittore, dove alle 11.30 saluterà il personale della direzione e della Polizia penitenziaria e, nell'area carceraria, incontrerà i detenuti ed entrerà in alcune celle.

L'Arcivescovo di Milano ha detto di "aspettarsi tra i 600mila e un milione di fedeli per la Messa" che sarà celebrata al Parco di Monza e ha confidato che è suo desiderio "in piazza Duomo all'Angelus poter consegnare a due o tre famiglie bisognose le chiavi degli appartamenti che la Diocesi ha ristrutturato", un intervento che ha riguardato 55 alloggi e per i quali sono stati spesi un milione e 300 mila euro. Alle 12.30, nel Terzo raggio, il pranzo con 100 detenuti. Nel pomeriggio, poi, celebrerà la messa al parco di Monza.

Se c'è già chi parla di un milione di visitatori, è certo che saranno tantissimi coloro che vorranno assistere a quella che il cardinale di Milano Scola, ieri all'inaugurazione dell'Anno Accademico dell'Università Cattolica di Milano, ha definito "Messa del Popolo" (qui il nostro articolo di ieri). Alle 15 avrà inizio la solenne concelebrazione eucaristica.

Alle 16.30 il trasferimento per l'ultima tappa allo Stadio Meazza a San Siro dove, alle 17.30, incontrerà i ragazzi cresimati, i genitori, i padrini e le madrine, rispondendo ad alcune domande di un cresimato, di un genitore e di un catechista. Bergoglio ripartirà alla volta di Roma attorno alle 18.30. "La prima cosa che si deve dire è un grazie profondo e sentito al Santo Padre per questa scelta - ha affermato Scola -". La visita di Francesco era stata annunciata per il 2016, nell'anno di Expo, ma è stata successivamente rinviata per i troppi impegni del Pontefice legati al Giubileo che si concluderà domenica prossima. Scola ha illustrato l'intenso programma della giornata e ha insistito sul fatto che l'evento sarà rivolto "a tutte le donne e gli uomini di buona volontà", coinvolgendo le comunità religiose presenti nel milanese e la società civile meneghina. "Particolare attenzione sarà manifestata per l'aspetto ambientale per rispettare il contesto naturale del parco in continuità con la particolare cura al tema ambientale manifestata da Papa Francesco".