Nuovo aggiornamento per OnePlus 3: gli effetti di OxygenOS 3.2.8

Nuovo aggiornamento per OnePlus 3: gli effetti di OxygenOS 3.2.8

OnePlus 3T è uno smartphone dalle specifiche che lo collocano di diritto nella fascia dei top di gamma e gli permettono di essere sempre molto fluido, anche con molti account sincronizzati e con tante applicazioni in background.

Il rilascio di OnePlus 3T acquistabile da ieri negli USA e in Canada e dalla prossima settimana anche in altri Paesi tra cui l'Italia, ha aperto un acceso dibattito tra gli utenti che si domandano quali saranno gli sviluppi del software, degli accessori e se il "vecchio" OnePlus 3 verrà in qualche modo messo in disparte.

Lo smartphone è già in vendita negli Stati Uniti e sta facendo gola a tutti gli appassionati di tecnologia a causa del suo rapporto qualità-prezzo.

OnePlus 3 ha un corpo in alluminio anodizzato ed è costruito attorno ad un display Optic AMOLED da 5.5 pollici di risoluzione FullHD (1080p) protetto da vetro Gorilla Glass 4 e viene alimentato dal chipset Snapdragon 820 di Qualcomm con 6 GB di RAM e processore quad-core Kryo: 2 core a 2,2 GHz e 2 core a 1,6 GHz. Il sistema operativo presenta a bordo al momento del lancio è Android Marshmallow ma l'azienda ha promesso l'arrivo Android 7.0 Nougat entro la fine dell'anno.

OnePlus 3 ha una fotocamera principale da 16MP Sony IMX298 con stabilizzazione ottica dell'immagine, AutoFocus a rilevazione di fase, flash LED e supporto di registrazione video 4K. Il changelog ci parla chiaramente di una nuova aggiunta per quanto concerne la registrazione video in 1080P a 60FPS.

Ricordiamo che OnePlus ha permesso di assistere alla conferenza stampa di presentazione di OnePlus 3 in diretta in un ambiente di realta' virtuale attraverso il visore Loop VR.