Nazionale, domani le convocazioni di Ventura: le possibili sorprese

Nazionale, domani le convocazioni di Ventura: le possibili sorprese

Dobbiamo ricostruire e pensare a fare un ricambio generazionale: abbiamo la vecchia guardia, fantastica, non possiamo pensare che la vecchia guardia sia eterna. Modulo? Oggi le caratteristiche dei calciatori da convocare non rispondono più al 3-5-2.

"L'obiettivo è provare a qualificarci e poi fare un Mondiale assolutamente importante - ha continuato Ventura -. In Italia ci sono pochi centrocampisti di ruolo ma tanti esterni". Marchisio, per caratteristiche, è un giocatore che è mancato molto alla Nazionale: "e può assolutamente stare nel 4-2-4". E nel frattempo provare a costruire qualcosa di parallelo, facendo delle convocazioni con chi ha 18, 19, 22 anni e può essere nella Nazionale che verrà.

Ciò, però, non esclude a priori la possibilità di affidarsi ancora alla BBC bianconera: "Stiamo parlando di Buffon e di tre centrali che sono assolutamente importanti come calciatori e sono anche un punto di riferimento per la federazione e per tutti i giovani che si affacciano in Nazionale". Potrebbe tornare Simone Zaza, uno degli "epurati" dopo gli Europei; e sembra certo il rientro in gruppo di Claudio Marchisio, che ha dovuto saltare la rassegna continentale per la rottura del legamento crociato. Toni, che faceva 40 goal all'anno, Totti, Del Piero, Inzaghi, Gilardino e, come sesto, Iaquinta. Nella giornata di domani saranno comunicati i convocati azzurri, con la lista di Ventura che potrebbe ancora riservare alcune sorprese dell'ultima ora. Intanto pensiamo a fare un grande Mondiale.

A proposito, invece, delle prossime convocazioni, Ventura ha rivelato: "Locatelli ha 18 anni e si presume che diventerà uno dei migliori centrocampisti. Per me, sì. Ma lo dirà il campo".

SUI GIOVANI DEL SASSUOLO - "Sono andato a vederli: Pellegrini, Mazzitelli, Politano, mi hanno fatto una buona impressione".

SUL PAPU GOMEZ - "C'era uno striscione a Bergamo, per Papu, che è straordinario".

Sulle convocazioni di Balotelli e Zaza, il ct dice: "Zaza è in un momento difficile, ma se posso lo aiuto. Balotelli al momento deve chiedersi perché è stato messo sempre in discussione per motivi extra calcistici".