Mozilla project quantum, prestazioni superiori per il browser Firefox

Mozilla project quantum, prestazioni superiori per il browser Firefox

L'organizzazione non profit ha annunciato il lancio del progetto Quantum, con lo scopo di includere nel browser Firefox, fra circa un anno, tecnologie che consentano di accelerare drammaticamente il caricamento dei siti complessi che caratterizzano oggi gran parte del web.

Nonostante l'attuale web engine sia stato sviluppato per l'ormai defunto Netscape Navigator, Gecko ha continuato a incorporare tanti miglioramenti e update nel corso degli anni, soprattutto dopo il boom del Web 2.0 e l'arrivo di contenuti multimediali di qualità e dalle molteplici sfaccettature.

Project Quantum per Firefox: una nuova era del web surfing? Il Responsabile dei Piani di Sviluppo per Mozilla Firefox Browser ha riferito l'intenzione di procedere ad una massiccia rivitalizzazione del prodotto, ora ricreato radicalmente per ottemperare alle richieste di un pubblico sempre più esigente sul piano delle funzioni, dell'usabilità e della velocità di accesso ai dati. Secondo Bryant, i benefici di Quantum saranno ancora più evidenti proprio sul mobile, dal momento che l'ottimizzazione dello sfruttamento delle risorse hardware disponibili si tradurrà in un considerevole contenimento dei consumi della batteria.

In cosa consisterà il vantaggio di Project Quantum? Il browser di Mozilla sfrutterà la parallelizzazione spostando buona parte dei carichi di lavoro anche sulla GPU e poggerà sul motore di rendering Servo, frutto della collaborazione tra la fondazione e Samsung.

Il web engine Project Quantum arriverà direttamente su Firefox come componente integrato entro il 2017, garantendo compatibilità iniziale con Windowss, Linux, Mac e Android, per estendere poi il supporto anche a iOS: al momento, il sistema di casa Cupertino sarebbe escluso in quanto l'uso di engine differenti dal solito WebKit non è stato concesso.