Morto Vittorio Sermonti, lutto nel mondo della cultura in Italia

Morto Vittorio Sermonti, lutto nel mondo della cultura in Italia

Aveva 87 anni. Studioso, narratore, regista radio e tv e grande esperto di Dante di cui offrì una originale lettura contribuendo alla sua riscoperta e alla sua divulgazione. Il suo ultimo tweet risale a pochi giorni fa: annunciava che si sarebbe preso una pausa dai suoi impegni e qualche giorno di riposo. "In quell'occasione gli parlai delle lapidi dantesche, mi incoraggiò a creare il circuito e a far conoscere Firenze attraverso i luoghi vissuti da Dante". Sermonti, padre di tre figli tra cui quel Pietro Sermonti che diversi ruoli ha interpretato in serie televisive di grande fama, come Un medico in famiglia, si è spento nella sua casa di Roma. Nel 1987 la RAI affidò a Sermonti la registrazione radiofonica di tutti i cento canti della Commedia di Dante, da lui introdotti con una premessa critica del testo.

Alla passione per il poeta fiorentino ha dedicato tre volumi in forma di racconto critico (L'Inferno di Dante, Rizzoli 1988; Il Purgatorio di Dante, 1990; Il Paradiso di Dante, 1993).

Vittorio Sermonti è nato a Roma nel 1929, sesto di sette fratelli. Sono celebri anche le sue letture pubbliche delle pagine di Dante. "La sua scomparsa ci lascia profondamente addolorati - afferma Michele De Pascale e l'assessore alla cultura Elsa Signorino -.Proprio a Ravenna, nella Basilica di San Francesco, Sermonti compì il sogno di Giovanni Boccaccio: leggere la Divina Commedia canto dopo canto". Sermonti è stato anche attore, regista televisivo e teatrale. Per la radio curò, tra il Dopoguerra e il 1984, ben 120 regie, lavorando tra gli altri con Vittorio Gassman, da Paolo Poli a Carmelo Bene, da Sarah Ferrati a Valeria Moriconi.