Legge di bilancio e riforma 394. Alta l'attenzione di FENAVERI

Legge di bilancio e riforma 394. Alta l'attenzione di FENAVERI

Tuttavia, attualmente, non sono stati resi noti gli emendamenti sul trattamento da riservare ai docenti precari, abilitati e non, della scuola italiana, non ancora inseriti nelle Graduatorie provinciali ad esaurimento e quello sui fondi da assegnare al rinnovo del contratto bloccato da sette anni.

Il pacchetto degli emendamenti alla Legge di Stabilità 2017 è stato esaminato nella giornata di lunedì 21 novembre dalla Commissione Bilancio della Camera. "A mio giudizio questa imposta va introdotta, ma bisogna organizzarla in modo tale che non costituisca un'iniziativa unilaterale che sia ragione di penalizzazione" dice il viceministro Enrico Morando.

Ieri sono stati affrontati 23 articoli.

Prosegue dunque oggi la maratona di votazioni e le sedute della commissione si alterneranno alle riunioni tra governo e relatori in vista dell'approdo in Aula entro la settimana. Peraltro non si sa nemmeno quando avverrà la discussione dei suddetti emendamenti e, quindi se saranno approvate le proposte emendative al riguardo.

In pratica tutto il lavoro svolto finora, fanno rilevare i consiglieri pentastellati, va a farsi benedire visto che questo nuovo testo di legge si sostituisce al precedente ma senza in pratica aggiungere nulla di nuovo al precedente: il Governo licenzia una norma che ha ben poco a che fare con una riforma migliorativa integrale dei Consorzi ma punta ad accorpare la parte più redditizia, quella irrigua, in capo all'Acquedotto pugliese.