Lazio-Genoa, Inzaghi: "Radu e Marchetti da valutare"

Queste le parole in conferenza stampa del tecnico Simone Inzaghi: "Abbiamo lavorato bene, dopo la sosta ci sono sempre partite più toste del solito". Il Genoa è una squadra organizzata, gioca un calcio intenso, noi abbiamo preparata bene questa partita.

"Da qui a Natale vogliamo mantenere una buona posizione in classifica ma abbiamo un calendario tosto".

Ivan Juric non ha dubbi in merito al possibile processo per guida senza patente del giovane centrocampista francese in prestito al Genoa dal Manchester City che, dopo essere stato fermato per quattro volte alla guida senza il documento, ha ammesso di non averlo mai conseguito.

Sulle scelte di formazione: "Tutte le volte cerco di mettere in campo la squadra migliore. E' rientrato bene dalla Nazionale, ma fino a domani dovrò valutare". Felipe Anderson è diffidato, si faranno dei calcoli in vista del derby? Dipenderà anche dalla gara. Può giocare in tanti moduli e la cosa certa è che deve fare la differenza. "I giocatori sono più liberi". "E gli altri che sono tornati, sono arrivati senza infortuni".

I convocati delle due squadre non sono ancora disponibili, ma lo saranno nel giro di qualche ora.

A disp.: Strakosha, Vargic, Bastos, Patric, Hoedt, Leitner, Kishna, Cataldi, Murgia, Luis Alberto, Djordjevic, Lombardi. In settimana vari giocatori hanno parlato bene del lavoro svolto da Inzaghi finora: "Ai ragazzi l'ho detto fin dal ritiro: c'erano pressioni e un clima un po' ostile".

E allora come fermare la squadra biancocelseste?

Chiave tattica. "Genoa è ostico, chiederò intensità. Serve una prestazione singola importante per provare a vincere". Io devo continuare a coinvolgere tutti i ragazzi come ho fatto fino ad adesso: "c'è chi ha giocato 12 partite e chi 6, ma l'importante è l'atteggiamento anche di chi ha giocato di meno ed è per questo che abbiamo una buona classifica". "Abbiamo qualche problemino che vedremo oggi perché Radu ha un po di febbre, Marchetti ha un problema".