Kaspersky: Microsoft vuole il monopolio della sicurezza su Windows 10

Kaspersky: Microsoft vuole il monopolio della sicurezza su Windows 10

Windows 10 nasce con attivo lo strumento Windows Defender cioè una sorta di antivirus basico con cui proteggere i PC dalle minacce della rete.

Il fatto è che con Windows 10, già al primo avvio, Defender viene subito attivato per proteggere il computer da virus. Sempre stando a quanto affermato dal numero uno di Kaspersky, passerebbero appena pochi giorni dal rilascio dell'aggiornamento nel canale Windows Insider alla distribuzione pubblica dell'update.

Kaspersky, la nota azienda specializzata in sicurezza informatica, ha recentemente presentato un reclamo all'Unione Europea per evidenziare le politiche adottate da Microsoft nella gestione degli antivirus che secondo l'azienda russa è anticoncorrenziale. Con Windows 8.1, questo non accadeva. Come si risolverà la vicenda?

Roma - Eugene Kaspersky dice di averne abbastanza di Windows 10 e di Microsoft, e in particolare del modo in cui la corporation di Redmond avrebbe deciso di tagliare le gambe alle soluzioni di sicurezza di terze parti sul nuovo sistema operativo "come servizio". Questo perché Windows 10 avvisa gli utenti che la funzione di protezione integrata in Windows 10 non è attiva e li spinge ad attivarla, quasi senza segnalare che questo comporta la disattivazione di altri software.

L'azienda, inoltre, dichiara che essendo la versione free del Kaspersky Antivirus particolarmente leggera, questa potrà essere utilizzata anche in combinazione con altri software anti-virus, senza creare fastidiosi conflitti. Per i regolatori però, dare una risposta a Kaspersky non sarà facile. Se ben vi ricordate l'azienda di Redmond aveva suggerito agli utenti Windows di utilizzare la piattaforma Defender contro i malware dannosi per il PC, un'azione che non è piaciuta ai colossi degli antivirus. Permettere ad un antivirus non compatibile di poter continuare a funzionare pur non garantendo il suo funzionamento all'interno del sistema operativo potrebbe rappresentare un rischio per gli utenti.