Italia, Ventura e gli stage: ecco i giovani che saranno convocati

Italia, Ventura e gli stage: ecco i giovani che saranno convocati

Questa mattina il commissario tecnico Gianpiero Ventura è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida di domani tra Italia e Germania, amichevole che si disputerà a Milano allo stadio "San Siro": "Anche se è un'amichevole in realtà è una partita di cartello, Italia-Germania è pur sempre Italia-Germania". Per raggiungere i grandi obiettivi ci vuole una vasta programmazione. Il problema è che, a settembre, l'Italia si trova spesso di fronte nazioni, e quindi nazionali, che hanno più partite nelle gambe. Non giocheranno tutti e tre - ha risposto Ventura. Perché no, giocano tutti. Avrei voluto avere uno o 2 giorni in più dopo l'ultima partita, ho avuto solo 24 ore e non sono molte. Non ce l'abbiamo fatta, ma è significativo che nel secondo al 93′ eravamo in sei a provare a segnare. Ma per il resto, nebbia in val Padana: "Verratti, Bernardeschi, Zaza?". D'altra parte, il tecnico, come tutti i suoi colleghi ct, ha anche poco tempo per poter lavorare con i suoi giocatori, e per questo motivo ha avanzato alla Lega Calcio una proposta che stravolgerebbe completamente il modo di intendere il campionato di calcio. E' vero che questa è una strada del futuro, ma è altrettanto vero che vanno gestiti e tutelati per metterli in condizione di essere dei punti fermi. Se c'è un occhio di riguardo per questa Nazionale che è in una fase di ricambio, meglio. Perché non iniziare il 13 agosto, lo fanno tutti, è interesse nazionale andarcela a giocare ad armi pari, è stato chiesto, poi vediamo.

"Non c'è nessuna paura di prendere una batosta, è solo tutela di un piccolissimo patrimonio che spero diventi un grande patrimonio". Quando ero allenatore di club non avevo ben chiare le difficoltà che un ct incontra. La partita di Vaduz ha detto che possiamo usare quella disposizione in campo, ma va utilizzata nelle occasioni giuste, altrimenti si perde fiducia. Basta pensare a Romagnoli: molti dicevano di non farlo giocare contro la Spagna, la ritenevano una follia, se l'avesse 'toppata' non sarebbe quello di adesso.

Lievi infortuni per edere, che comunque domani rientra in gruppo e Politano che comunque ha preso parte alla sessione d'allenamento.