Italia, contro il Liechtenstein assente Parolo: titolare Immobile, in panchina Cataldi

L'Italia ha battuto il Liechtenstein per 4-0 in una partita del gruppo G delle qualificazioni mondiali. Martedì ci sarà un test (amichevole) ben più probante contro la Germania. Il ct Giampiero Ventura utilizzerà il modulo 4-2-4, già visto nei minuti finali in Macedonia per la rimonta finale completata da Ciro Immobile. Come accaduto in Macedonia è Belotti all'11' a sbloccare il risultato correggendo in rete un colpo di testa di Romagnoli su azione d'angolo.

Le anticipazioni prevedono un'Italia sfrontata, quella che scenderà in campo questa sera a Vaduz contro il Liechtenstein. Il 4-1-4-1 dei padrini di casa che quasi sempre diventa un 4-5-1 rende però un po' caotica la manovra. "Per come giochiamo noi nel secondo tempo siamo stati un po' in linea, volevamo mandare gli esterni e ci veniva più semplice - risponde -. Il loro centrale si è abbassato tanto e ci ha tolto la profondità e così non siamo riusciti a fare gli scambi nel primo tempo, nella ripresa infatti sono arrivati più occasioni con gli esterni". Il 'Gallo' sfrutta al meglio un lancio morbido di Bonaventura e di sinistro infila per la quarta volta l'incolpevole Jehle.

"Nazionale di giovani? Appena ci viene data la possibilità di giocare diamo il massimo, vogliamo fare il massimo per restare in azzurro".

Staff - Commissario Tecnico: Gian Piero Ventura; Team Manager: Gabriele Oriali; Tecnici Federali: Salvatore Sullo, Paolo Vanoli e Gianluca Spinelli; Segretario: Mauro Vladovich; Preparatori atletici: Alessandro Innocenti e Giovanni Brignardello; Match Analyst: Antonio Gagliardi; Medici federali: Enrico Castellacci e Carmine Costabile; Massofisioterapisti: Fabrizio Scalzi, Emanuele Randelli, Alfonso Casano, Pasquale Raia, Walter Martinelli (osteopata); Nutrizionista: Matteo Pincella.