Huawei Mate 9 ufficiale: caratteristiche tecniche e prezzi

Huawei Mate 9 ufficiale: caratteristiche tecniche e prezzi

Si può discutere sullo stile delle presentazioni di Huawei, sempre ricche di sorprese e con più di un tocco kitsch (stavolta danzatori vestiti di bianco e un video strappalacrime). Ma non si può non essere solidali con Richard Yu e la sua lotta contro la lingua di Shakespeare. Da Monaco il produttore cinese, terzo nel mercato mondiale degli smartphone, ha svelato i nuovi Mate 9, tra i primi ad essere equipaggiati con il sistema operativo Android 7 di Google.

Gartner prevede che quest'anno le vendite di smartphone salgano del 4.5% a 1.5 miliardi di dispositivi. L'azienda dice che il monitoraggio è il più accurato sul mercato. "Non esplode", ha assicurato Huawei sfottendo Samsung sul caso Galaxy Note 7. Altre specifiche: il lettore di impronte digitali, un modem LTE Cat.12 e la batteria da 4000 mAh ad alta densità con tecnologia SuperCharge per la ricarica rapida a 5A, migliorata del 50% rispetto al predecessore: 10 minuti di ricarica offrono quanta energia basta per guardare due film completi. Mate 9 rappresenta però molto di più e visti i recenti guai della concorrenza, il risultato potrebbe essere molto vicino.

Per scoprire una volta per tutte il Mate 9 non ci rimane che attendere con trepidazione l'evento in programma domani 3 novembre 2016. Quello che cambia è la dimensione del display che, su quello "normale" è da 5,9 pollici. Sul palco un rappresentante di Porsche, spiega: "I principi di precisione, ergonomia e solidità di Porsche sono gli stessi di Huawei, e molti prodotti Porsche Design esistono perché non abbiamo accettato lo stato dell'arte e siamo andati oltre".

Con il Mate 9 considerate risolti tutti i vostri problemi sull'autonomia degli smartphone. Come c'è da aspettarsi dal marchio tedesco, l'apparecchio è elegante e perfettamente rifinito nei dettagli, molto maschile nelle sue linee hi tech e nella sua livrea nero grafite.

Nei negozi arriveranno due versioni: quella con 4 gigabyte di RAM e 64 gigabyte di memoria interna, che avrà un prezzo di 699 euro, mentre la variante Porsche Design arriverà il prossimo mese di Gennaio a 1.395 Euro.

Huawei ha rinnovato, inoltre, la propria interfaccia grafica, che arriva alla versione 5.0 e, al lancio, monterà Android Nuogat in versione 7.0. Sotto la scocca troviamo il Kirin 960, il nuovissimo processore ormai pronto al debutto. Tanta cura anche per il comparto fotografico realizzato con Leica. L'alleanza si rinforza, dopo quasi 9 milioni di apparecchi venduti, con un centro di ricerca congiunto in Germania e la nuova fotocamera del Mate 9. Posteriormente trova posto una fotocamera con doppia ottica, una da 20 MP (sensore monocromatico) ed una da 12MP (sensore a colori). Presentato anche Huawei FIT, braccialetto per il fitness che monitora frequenza cardiaca, sonno e altre attività. Kirin 960 è stato progettato specificamente per supportare la doppia fotocamera di seconda generazione Leica di HUAWEI Mate 9 con zoom ibrido. Oltre a questo mostruoso display, Huawei ha voluto strafare anche per quanto riguarda la scheda tecnica in generale.