GP Abu Dhabi F1 2016: le strategie gomme dei più veloci

GP Abu Dhabi F1 2016: le strategie gomme dei più veloci

La Mercedes innanzitutto: "pittando" al settimo giro del Gran Premio ha costretto molti piloti a precipitarsi a cambiare gli pneumatici con una tempistica cui nessuno aveva probabilmente pensato, scombinando le carte in gioco al punto di generare una serie di errori e furbate che avrebbero inciso profondamente sul risultato finale della gara.

Posizione insolita per le due Mercedes che si trovano in quarta posizione con Lewis Hamilton che non è riuscito a scendere sotto il muro dell'1:41 per 65 millesimi, mentre Nico Rosberg al 5° posto ha girato in 1:41.168. Maurizio Arrivabene, team principal della Ferrari, si gode il podio di Seb ma non canta vittoria.

Poi, tutti quanti insieme per festeggiare hanno cominciato ad abbracciarsi e saltare, cantando IN ITALIANO il celebre coro "Siamo campioni del mondo, siamo campioni del mondo, siamo i campioni del mondo", con tutti il pubblico esterrefatto perché stavano festeggiando proprio in italiano!

Per vincere il terzo mondiale consecutivo, Hamilton ha bisogno dell'aiuto altrui, al netto di ambasce tecniche alla vettura di Rosberg.

Nico Rosberg è 2° a soli 79 millesimi dal suo avversario per il titolo, simbolo di uno spirito di competizione altissimo fra i due. Anche Rosberg, dal canto suo, deve superare indenne la prima curva, vedendosi da chi scatterà alle sue spalle.

La classifica delle free pratice 3 di Abu Dhabi ha visto delle grandissime sorprese poiché il miglior tempo è stato realizzato da Sebastian Vettel che con gomme Ultrasoft ha girato in 1:40.775 rifilando circa 2 decimi a Max Verstappen (1:40.912) e a Kimi Raikkonen (1:40.999). Chiude nella top ten la McLaren di Fernando Alonso. Sicuramente si parla dei problemi di affidabilità di Lewis, ma se ci guardiamo indietro si trova sempre qualcuno che meritava qualcosa più di altri.

"E' stata una buona qualifica, la mia macchina si e' comportata bene tutto il giorno". Raikkonen e Vettel, peraltro, hanno spesso e volentieri ben figurato ad Abu Dhabi: il finlandese vinse qui nel 2012, mentre il tedesco vanta il record del maggior numero di successi su questo tracciato, tre.

Button, 36 anni, ha esordito in Formula 1 nel 2000, al volante della Williams: nei 305 Gp disputati nella sua carriera, l'inglese ha colto 8 pole position e 15 vittorie e si è laureato campione del mondo nel 2009 con la Brawn Gp. Per Hamilton 10° successo stagionale.