Gdf sequestra un hotel a Numana

Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Ancona ha sequestrato preventivamente una nota struttura alberghiera di Numana, nella zona del porto turistico, insieme ai conti correnti intestati alla stessa azienda e ad uno dei soci, indagato in stato di libertà. L'indagine è scattata dopo che i due fratelli titolari dell'hotel si sono denunciati a vicenda.

Sembrerebbe che questi abbia cercato di estromettere dalla gestione il fratello, creando una società di comodo con la quale ha stipulato un contratto di affitto di appena 2,500 euro mensili, per un'attività che lo scorso anno ha registrato un fatturato di 330,000 euro. Oltre all' immobile sono stati sequestrati il conti correnti dell' azienda e di uno dei due. Onde evitare l'aggravamento della situazione economico - patrimoniale della persona giuridica ed al fine di assicurare la necessaria tutela a i creditori di quest'ultima, il Pubblico Ministero, su disposizione del G.I.P., ha provveduto alla nomina di un amministratore giudiziario, al qua le è stata affidata in gestione l'azienda sottoposta al vincolo cautelare.