Donald Trump e' il 45esimo presidente degli Stati Uniti

Donald Trump e' il 45esimo presidente degli Stati Uniti

L'elezione di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti esprime la rabbia degli americani contro la classe politica e l'establishment di un paese profondamente diviso, secondo la stampa elvetica. Lo ha scritto la candidata democratica in un tweet, mentre la corsa alla Casa Bianca sembrava ormai volgere in favore di Trump. Nel giorno dell'anniversario della caduta del Muro di Berlino si riscrive la storia. Sorride il magnate, non le borse: Wall Street -5%, Tokyo scende ancora ed è a -6%!

Sgomento il popolo di Hillary Cliton, travolto dall'amarezza.

"Per repubblicani e democratici è arrivato il tempo di restare uniti". Donald Trump spiega che il lavoro "insieme ci porterà alla ricostruzione della nostra Nazione e al rinnovamento del sogno americano". La sensazione che si aveva prima del voto era che il mercato, un po' come accaduto il 23 giugno, fosse un po' troppo compiacente e stesse sottovalutando le potenzialità di vittoria di Donald Trump. "La nostra non è stata una campagna elettorale, ma un grande movimento", ha detto Trump nel suo primo discorso dopo i risultati.

"E' il momento di unirci e superare le divisioni", ha poi sottolineato Trump che è salito sul palco con la famiglia al completo, visibilmente emozionato. Come colonna sonora la musica di Independence Day. Melania è la nuova first lady americana, la prima, dai tempi di Louisa Adams moglie di John Quincy Adams diventato presidente nel 1825, nata all'estero e naturalizzata americana. Ci sarà modo di analizzare nel dettaglio i motivi e le dinamiche di questa incredibile vittoria, ma alla base di tutto c'è esattamente quello che si riassume con una parola e una sola: populismo. Putin intanto sta tentando di catturare Aleppo dopo esseri messo d'accordo con Erdogan e tratta con tutti gli alleati degli americani, da Israele, all'Egitto, all'Arabia Saudita. Già, perché come è giusto ricordare, gli Stati Uniti non sono soltanto le luci di New York City, le stelle di Hollywood e le onde spumose di Honolulu. È una notte fantastica per l'America. "Cercheremo alleanze, non conflitti, nel mondo", dice ancora Trump, sottolineando che gli Stati Uniti "andranno d'accordo con tutti coloro che vorranno andare d'accordo con noi"."E' una notte storica". Su ogni tema, in televisione, nelle interviste e anche nei semplici comizi, la Clinton ha dimostrato tutta la propria esperienza.

"Ho appena ricevuto una telefonata da Hillary Clinton". Hillary Diane Rodham Clinton non ce l'ha fatta, quel tetto di cristallo resta infrangibile. Inoltre gli ha fatto perdere consensi nell'establishment repubblicano. "Qualcuno mi dia la speranza", ha affermato Sarah Silverman.