Case popolari in cambio di sesso, un arresto

Case popolari in cambio di sesso, un arresto

Ecco le immagini che incastrano il funzionario del comune di Rescaldina arrestato dai finanzieri di Legnano con l'accusa di induzione indebita.

Concedeva contributi comunali e assegnazione di case popolari dietro proposte choc a diverse donne in difficoltà secondo quanto starebbe emergendo.

L'indagine coordinata dal pm Nadia Calcaterra, e avviata a giugno del 2015 su segnalazione del sindaco Michele Cattaneo, ha portato alla scoperta della somma erogata in modo indebito, in forma di contributi, dal funzionario: in tutto sarebbero circa 7500 euro.

Increscioso caso di corruzione quello avvenuto a Rescaldina, paesino della provincia di Milano: un funzionario facente parte dell'Area Servizi alla Persona del Comune è stato infatti posto agli arresti domiciliari dalla Guardia di Finanza di Legnano.

Nel corso dell'operazione, le fiamme gialle legnanesi hanno sequestrato molta documentazione ora al vaglio degli inquirenti e riguardanti gare di appalto gestite dal funzionario pubblico. Nell'ambito dell'indagine, altre tre persone sono state iscritte nel registro degli indagati per truffa aggravata.