Brasile: strangolata Pamela Canzonieri

Brasile: strangolata Pamela Canzonieri

Era stata trovata morta giovedì scorso nella sua abitazione a Morro de Sao Paolo, uno dei paradisi turistici nell'isola di Tinhare, a sud di Salvador de Bahia.

Pamela Canzonieri, 39 anni, amava molto quella zona del Brasile e da cinque anni vi trascorreva i mesi estivi brasiliani. Ad allertare la polizia è stata una telefonata anonima.

"Sappiamo che è stata sorpresa in casa e che non si sono segni di effrazione", ha detto il commissario Argimária Freitas de Sousa Soares, titolare dell'indagine. I lividi sul corpo avevano subito fatto pensare ad un'aggressione, anche se non c'erano state conferme ufficiali. Intanto dopo lo svolgimento delle pratiche burocratiche la salma di Pamela ha iniziato il lungo viaggio per far rientro in Italia.

"L'assassino le ha spaccato il cranio, lasciandola agonizzante ed ancora viva su un materasso di spugna tra mezzanotte e l'una, a cavallo tra il 17 ed il 18 novembre".

SAN PAOLO. Pamela Canzonieri è stata strangolata.

Dovevamo trasportarlo a Villa Sofia visto che il malessere era di tipo neurologico.

Comincia a prendere forma la fine della donna siciliana che ha perso la vita in Brasile. E ora i giornalisti non hanno il diritto di ucciderla per la terza volta diffamandola con accuse infamanti come gli abusi di droga e le possibili cause di overdose.

Pubblicato mercoledì, 23 novembre 2016 da Federica Monello.

Gli amici di Pamela hanno creato un gruppo Facebook, "Verità per Pamela", per dare sostegno alla famiglia e per cercare eventuali indizi utili agli inquirenti. Questo è l'esito dell'autopsia, asfissia da strangolamento compiuto da delle mani. Questa cosa mi fa tanta tanta rabbia e chi volesse apparire in tv è pregato di farlo in un'altra occasione. Caro Renzi, la nostra è una famiglia per bene. Per quanto riguarda la presenza dei giornalisti sappiate che io ho due bambini da tutelare.