Bagarinaggio 2.0: la Procura di Milano apre un'inchiesta

Bagarinaggio 2.0: la Procura di Milano apre un'inchiesta

È allarme bagarinaggio online per i concerti di Bruce Springsteen e Coldplay a Milano. La GdF ha anche acquisito i dati dei siti a cui Barley Arts aveva affidato la distribuzione dei tagliandi per assistere all'esibizione del rocker americano.

Sì, ma come? "Ci vuole la politica che vieti le speculazioni, l'industria della musica che la smetta nella sua maggioranza di guadagnare anche in questa maniera e infine gli artisti, che prendano posizioni chiare, precise, non ipocrite". La denuncia pubblica del patron della Barley è arrivata mesi prima del concerto, quando la vendita di decine di migliaia di biglietti in poche ore e il solito riallocamento su siti terzi (con biglietti di 90 euro venduti a oltre 600) lo aveva portato a sospettare e denunciare. Il riferimento è a "Live Nation, proprietaria di Ticket Master che è proprietaria di 5-6 portali che fanno secondary ticketing, tanto che Live Nation ha dichiarato nell'ultima trimestrale del 2015 - afferma Trotta - che il suo fatturato è aumentato proprio grazie al secondary ticketing".

Di secondary ticketing e bagarinaggio online se n'è molto parlato a seguito dei problemi che i fan hanno avuto per l'acquisto dei biglietti per i due concerti che i Coldplay terranno a Milano il prossimo luglio.