Animali Notturni con Amy Adams e Jake Gyllenhaal: trama, cast e curiosità

Animali Notturni con Amy Adams e Jake Gyllenhaal: trama, cast e curiosità

Insieme al manoscritto c'è un biglietto di Edward che incoraggia Susan a leggere il libro e a chiamarlo durante la sua visita in città.

Sconvolta dalla lettura di quelle pagine intrise di sentimenti viscerali che rivelano un Edward diverso dal poetico, aspirante scrittore in cui lei non aveva saputo credere vent'anni prima, Susan ritrova memorie lontane: ricordi di una felicità sentimentale tradita, aspettative giovanili andate perdute che vanno a incrinare il suo sistema di difesa. Il romanzo è dedicato a lei...

Un film che terrà lo spettatore con il fiato sospeso fino alla comparsa dei titoli di coda sullo schermo. Un'incapacità che poi è la stessa che ha la protagonista nello staccarsi da un manoscritto che, pur turbandola profondamente, le riaccende dentro una fiamma che credeva ormai spenta e che, di riflesso, lo stilista/regista trasferisce anche sullo spettatore, letteralmente ipnotizzato dalla violenza delle immagini.

Con un processo inverso a quello di A Single Man, in cui lasciava il dolore di un lutto libero di esplodere in un mélo al calore bianco, qui Ford affronta il rimpianto per una scelta sbagliata - e mai del tutto elaborata - e lo cristallizza nella (magnifica) rigidità formale di Amy Adams e nelle opere d'arte che il suo personaggio ostenta più come blasoni di uno status sociale a cui rinunciare è impensabile che non per reale passione. Prodotto da Focus Pictures e distribuito da Universal Pictures, Animali Notturni ha ricevuto molte critiche positive oltreoceano, premiando le forti interpretazioni di Amy Adams e Jake Gyllenhaal, tra i grandi attori presenti nel cast del film. Per ora nei film che fa mette anche molto di se stesso, "come è inevitabile, nessuno scrive niente di altro che di se stesso".

Tom Ford è il primo maestro di questa Venezia 73 a portare, con Animali Notturni (Nocturnal Animals), una critica destrutturante al genocidio mentale della società odierna che continua a condizionare le nostre vite, le quali sono state usurpate delle proprie decisioni, delle proprie azioni.