Amantea. Il PD vuole scrutatori del Referendum estratti per sorteggio

Amantea. Il PD vuole scrutatori del Referendum estratti per sorteggio

La Commissione Elettorale, riunita questa mattina nell'aula consiliare del Comune di Latina, ha nominato i 712 scrutatori (356 effettivi e altrettante riserve) per il Referendum del prossimo 4 dicembre utilizzando il criterio del sorteggio. I soggetti interessati avevano tempo fino allo scorso 5 novembre per compilare il modello di domanda e presentarlo al Comune.

La priorità viene data alle persone in stato di disoccupazione e a quelle prese in carico dai servizi sociali, in condizione di povertà o con reddito limitato o situazione economica disagiata. La commissione deputata a designare gli scrutatori ha scelto di riunirsi nella giornata di sabato per consentire a chiunque voglia assistere alle operazioni di sorteggio di farlo con maggiore facilità.

Cesa - Il sorteggio dei nominativi per svolgere l'attività di scrutatore si terrà venerdì 11 novembre alle ore 11.30. Si tratta di un risultato importante, che posiziona Bari accanto alla sola Torino nel panorama delle grandi città italiane per aver adottato criteri oggettivamente inclusivi nella nomina degli scrutatori e che è il frutto del lavoro di squadra della commissione. Eventuali rinunce per subentrata incompatibilità o gravi motivi dovranno essere tempestivamente presentate per scritto all'Ufficio elettorale, allegando il provvedimento di nomina.

I compensi dei componenti i seggi elettorali sono i seguenti: per i seggi normali, 130 euro per i presidenti e 104 euro per scrutatori e segretari; per i seggi speciali, 79 euro per i presidenti, 53 euro per scrutatori e segretari. Vengono scelti tra gli iscritti a uno specifico Albo e sono nominati dalla Corte d'Appello entro il trentesimo giorno antecedente la consultazione elettorale.