Allerta maltempo, no scuola Valle Tanaro

La giunta comunale ha, inoltre, ordinato la chiusura, con divieto di accesso delle piste ciclo-naturalistiche vicine al torrente Gesso e il fiume Stura.

L'esondazione del fiume Tanaro ha fatto emettere un allerta meteo in Piemonte per il pericolo di alluvione. Le abbondanti precipitazioni persisteranno "con tali intensità e sulle stesse zone fino a domani mattina; quota della neve stazionaria a 1.900-2.000 metri". 100/200 mm e oltre sui rilievi del Cuneese, basso Piemonte, confine con la Liguria, e sulle Alpi settentrionali piemontesi. VORAGINE INGHIOTTE AUTO A causa delle forti piogge delle ultime ore, una voragine si è aperta nel centro di Ormea, in piazza Martiri, e ha inghiottito tre auto. Allagato il centro storico di Garessio, dove il fiume Tanaro è esondato, l'acqua sta invadendo anche le strade del centro di Bagnasco.

Anas comunica che in Liguria, a causa dell'esondazione del torrente Bormida, la strada statale 29 del 'Colle di Cadibona' e' provvisoriamente chiusa, in entramb i sensi di marcia, dal chilometro 118 al chilometro 120 a Dego in provincia di Savona. Chiusi i ponti Odasso, Barjols e "della Lepetit". E' quanto dichiara Fabio Dovana, presidente di Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta commentando la grave situazione, che si sta verificando nella regione a causa del maltempo. "Al momento non risultano incidenti a persone ma la situazione è brutta". Per questo si monitorano costantemente i livelli di guardia anche dei torrenti Corsaglia, Mongia ed Ellero, affluenti del Tanaro. A Badalucco è esondato il torrente Argentina nelle località Ravecca e Oxentina e sono stati evacuati diversi nuclei familiari. 0+600 in corrispondenza del ponte sul fiume Tanaro. I vigili del fuoco, intervenuti sul posto, hanno sfondato il portone, consentendo così al personale di portare via le auto e il resto del materiale sensibile presente nella caserma. La viabilità, nonostante diffusi disagi, non registra particolari criticità. Dalle 6 di domani, allerta rossa anche a Genova e provincia e a Savona e provincia. Le piogge, a tratti intense e a momenti più deboli, hanno interessato particolarmente l'entroterra dell'Imperiese e la Valbormida nel Savonese.

A Ceva tutte le abitazioni al piano terra, dalla zona del campo sportivo fino al ponte sulla statale 28, sono state evacuate, mentre a Garessio si sta pensando di evacuare tutto il paese. L'azienda spiega che sono 4.500 gli addetti diretti nella città cuneese. Le scuole sono chiuse e tutti i volontari della provincia di Cuneo, con rinforzi dalla altre province piemontesi, sono mobilitati per fronteggiare l'emergenza. Chiusi parchi, cimiteri, sottopassi pedonali.