Vivendi, sono ottimista, forse soluzione con Mediaset -de Puyfontaine

Vivendi, sono ottimista, forse soluzione con Mediaset -de Puyfontaine

La certezza è rappresentata dalla volontà di Berlusconi di vendere: da un lato deve risolvere il contenzioso con Vivendi, il colosso francese che ha clamorosamente cambiato i termini dell'accordo in corsa ritirandosi successivamente dalla stessa; dall'altro c'è la possibilità che Mediaset possa vendere a Sky lasciando il completo monopolio alla tv satellitare che a questo punto tornerebbe l'unico grosso colosso del calcio mondiale in tv.

Il clima tra Mediaset e Vivendi non sembra distendersi e il nodo Premium ancora non si scioglie. Secondo le indiscrezioni riportate da Il Sole 24 Ore nella propria edizione odierna, si sta cominciando a pensare seriamente a questa ipotesi che sembrava impossibile sino a poco tempo fa. Se e' vero infatti che il cda ieri ha dato mandato al management per valutare eventuali nuove azioni legali in assenza di un accordo, non va dimenticato che il dialogo tra le due societa' resta aperto: Arnauld De Puyfontaine, ceo di Vivendi, sara' a Milano venerdi' per il cda Telecom e in quell'occasione potrebbe incontrare Pier Silvio Berlusconi. In mancanza di un'attivazione dell'iter di fronte all'Antitrust il termina del 30/9 è destinato ad essere riscadenziato in funzione dell'avvio della procedura.