VIDEO Appalti truccati: arrestato sindaco e imprenditori nel Casertano

VIDEO Appalti truccati: arrestato sindaco e imprenditori nel Casertano

Sono queste le principali accuse che hanno portato stamattina all'arresto di politici e funzionari del Comune di San Felice a Cancello, nel Casertano. I reati contestati vanno a vario titolo dall'associazione a delinquere, alla corruzione, concussione, finanziamento illecito ai partiti, turbata liberta' degli incanti e truffa.

Il 13 settembre scorso, sempre nel Casertano, un altro caso simile: la Procura di Santa Maria Capua Vetere aveva dato esecuzione a 20 misure cautelari avendo scoperto "un vero e proprio mercimonio di commesse pubbliche" a fronte della "corresponsione di denaro ed altre utilità illecite" ad amministratori e funzionari pubblici che avrebbero pilotato l'aggiudicazione di numerosi appalti a favore di un colosso imprenditoriale.

E' finito in carcere il sindaco di San Felice a Cancello (Caserta), Pasquale De Lucia, 53 anni, arrestato dai carabinieri di Maddaloni per un presunto giro di mazzette in cambio di appalti.

Per il primo cittadino, Pasquale De Lucia, come precisa l'Ansa, è stato disposto il carcere.

Coinvolti anche il vicesindaco, consiglieri comunali e imprenditori. La società a intero capitale pubblico si occupa della gestione di una serie di servizi pubblici affidati direttamente dall'amministrazione provinciale.

Ci sarebbe anche una visita a Roma da parte del sindaco presso un autorevole esponente di Governo per ottenere l'allontanamento dei Carabinieri che stavano indagando su di lui.