Varato il piano formazione docenti

Varato il piano formazione docenti

Il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Stefania Giannini, ha incontrato ieri al Miur le organizzazioni sindacali della scuola.

I beneficiari del nuovo concoso come abbiamo evidenziato saranno tutti i docenti che sono stati inseriti nelle Graduatorie ad Esaurimento GAE, in questo modo si svuoteranno totalmente le graduatorie facilitando l'assorbimento dei vincitori del concorso, restano quindi poche possibilità che nel concorso vengano inclusi i docenti abilitati di seconda fascia, per i quali il discorso verrà rimandato alla fase transitoria prevista prima dell'introduzione delle nuove norme per il reclutamento insegnanti.

La formazione verterà su nove ambiti: digitale, lingue, alternanza tra scuola e lavoro, inclusione, prevenzione del disagio giovanile, didattica per competenze, valutazione, integrazione e cittadinanza globale. Ai 325 milioni si aggiungono gli 1,1 miliardi della Carta del docente, per un totale di 1,4 miliardi stanziati nel periodo 2016-2019 per l'aggiornamento e lo sviluppo professionale del corpo insegnante. Ciascun insegnante dovrà formarsi seguendo ogni anno almeno una unità formativa di 25 ore ciascuna.

"Il piano che presentiamo oggi - ha detto il ministro - ci allinea ai migliori standard internazionali. Si tratta di un piano organico, subito attuabile, che mette al centro lo sviluppo della professionalità dei nostri insegnanti: senza docenti motivati non si può avere un insegnamento di qualità".