Torino, Finanza in Comune per i conti del bilancio 2015

Torino, Finanza in Comune per i conti del bilancio 2015

La procura di Torino ha avviato accertamenti sul bilancio del Comune per il 2015, iniziativa che si riferisce a un presunto 'disallineamento' fra i conti della società di trasporti Gtt e quelli di Palazzo Civico. Sul caso si è mossa anche la procura della Corte dei Conti, che questa mattina ha inviato la Guardia di Finanza negli uffici del Comune per acquisire tutta la documentazione utile ad accertare se c'è stato il reato di "falso in atto pubblico".

A far scattare le indagini è stato l'esposto presentato dal consigliere e candidato sindaco della Lega Nord Alberto Morano, che era stato uno dei sostenitori dell'interpellanza generale con cui la minoranza aveva contestato una delibera dell'asre al Bilancio, Sergio Rolando, approvata il 23 agosto, che prevedeva una ricognizione contabile sul bilancio cittadino del 2016. Interpellato sulla questione, Morano non ha voluto rilasciare dichiarazioni, limitandosi a dire di aver fatto il proprio dovere di consigliere comunale di opposizione. Dal confronto tra i conti delle partecipate e della Città emergerebbe una discrepanza di almeno cinque milioni di euro.