"Togliti la fascia pagliaccio": la Curva Nord dell'Inter contro Icardi

Riguardo al discorso degli assassini dall'Argentina, siccome da più parti mi continuavano a ripetere che mi sarei ritrovato degli esagitati sotto casa (nota bene: non la Curva Nord, degli esagitati) ho pronunciato quella frase: ma nella biografia ho anche detto "avevo usato parole minacciose contro la tifoseria e non avrei dovuto farlo". "Sì". Sono le parole del vicepresidente dell'Inter Javier Zanetti, a Premium Sport, sul caso Icardi. Ci sono delle situazioni che non sono piaciute né a noi né ai tifosi, domani prenderemo una decisione. "Quando arrivano i tuoi amici argentini ci avvisi, o la fai da infame?". Tre punti d'oro per il Cagliari, che va a +2 sui nerazzurri (13 a 11). "E forse abbiamo sbagliato anche dal punto di vista fisico, visto che il Cagliari aveva più benzina rispetto a noi". Ma i problemi ci sono e dovranno essere risolti. Poco oltre la metà del primo tempo, i padroni di casa hanno la chance per sbloccare la partita: l'assistente Rizzoli segnala un calcio di rigore a favore dei nerazzurri, che Icardi prende la responsabilità di tirare; l'argentino, però, fallisce il penalty aprendo troppo il piatto destro. "Toglieti la fascia pagliaccio", gli hanno intimato i tifosi.

Icardi si dice "dispiaciuto per questo polverone che si è creato", "Ho semplicemente raccontato un episodio seguendo i miei ricordi. Volevo semplicemente rendere l'atmosfera di quell'episodio". "Io non penso neanche che a 23 anni si debba fare un'autobiografia". Nel miglior momento degli ospiti, invece, sono i padroni di casa a sbloccare la partita al 55′ minuto con Joao Mario, dopo un bellissimo uno due con Perisic. Al 26′ minuto Icardi sbaglia clamorosa il rigore, fischiato dall'arbitro per fallo di Bruno Alves. Una ricostruzione che ha fatto infuriare i supporter interisti, autori di uno striscione particolarmente pesante in cui tra le altre cose definiscono "chiuso" il rapporto fra loro e l'attaccante. Purtroppo sì, i tifosi sono la cosa più importante, che ci accompagnano in tutte le partite e li dobbiamo rispettare.