Terremoto 4.2 a Norcia (Perugia). Sisma in Umbria il 27 ottobre 2016

Terremoto 4.2 a Norcia (Perugia). Sisma in Umbria il 27 ottobre 2016

Chiuse fino al 31 ottobre numerose scuole, per verifiche e sopralluoghi. Il personale dei Vigili del Fuoco che opera presso il campo base di Norcia, circa 50 unità, unitamente alla squadra del distaccamento volontario di Norcia, immediatamente dopo la prima scossa di ieri sera ha effettuato una serie di attività nel comprensorio di Norcia comprese le frazioni di San Pellegrino, di Campi e di Castelluccio dove è stato portato soccorso anche ad una persona disabile. "Siamo tornati praticamente in piena emergenza".

- Riaperta la strada provinciale SP 476 tra Preci e Norcia. Assieme ai sindaci c'erano anche la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, il commissario per la ricostruzione Vasco Errani e il capo della protezione civile, Fabrizio Curcio.

La terra trema ancora, quasi cinquemila sfollati mentre ancora si contano i danni, e il freddo impedisce la costruzione delle tendopoli, il governo stanzia 40 milioni per l'emergenza. Il prima possibile si procederà al censimento dei danni, ma di certo il bilancio non sarà lusinghiero.

La scossa di terremoto, avvenuta nel quadro di uno sciame sismico in corso nel Centro Italia, è stata registrata dai sismografi INGV nella serata di giovedì 27 ottobre 2016 alle 19:22:23 ora italiana a 9 km di profondità.

"Purtroppo - ha aggiunto Marini - siamo tornati in una fase di assoluta emergenza, e per di più con un livello di danneggiamento ancor più ampio e diffuso". Accertati crolli di parti - a riferirlo i vigili del fuoco - di edifici già danneggiati in particolare a Norcia, Cascia e Preci. Una sezione operativa composta da 11 uomini e tre mezzi dal Comando di Terni è stata inviata a Norcia per effettuare le prime verifiche.