Siria: bombardato il principale ospedale di Aleppo. Ban Ki-Moon: "crimini di guerra"

Siria: bombardato il principale ospedale di Aleppo. Ban Ki-Moon:

Aleppo - Il più grande ospedale nella zona controllata dai ribelli ad Aleppo è stato bombardato per la seconda volta in una settimana durante i raid del governo di Assad e dell'alleato russo che hanno come obiettivo riprendere tutta la città. Non è chiaro chi abbia colpito la città del nord del Paese, ma è ovvio che ci sono buone ragioni per sospettare che si tratti di un'azione decisa da Vladimir Putin.

La Syrian American Medical Society ha affermato che vi sono segnalazioni "segnalazioni anche di bombe a grappoli".

Sia l'M10 sia il secondo principale ospedale dell'area, l'M2, erano già stati colpiti da massicci bombardamenti mercoledì; il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-Moon, aveva apertamente parlato di "crimini di guerra". A est circa 250mila residenti stanno vivendo sotto l'assedio dell'esercito controllato dai ribelli e i bombardamenti russi, mentre a ovest 1,2 milioni di persone fronteggiano il fuoco quotidiano dei razzi lanciati dai ribelli contro le truppe governative. Lo rende noto l'Osservatorio siriano per i diritti umani, che ha sede a Londra. Il ministro degli Esteri francese, Jean-Marc Ayrault, che promuove l'adozione di una risoluzione del Consiglio di Sicurezza per fermare i combattimenti, ha avvertito che i responsabili degli attacchi sui civili di ieri "dovranno renderne conto".