Sindaco Lega Nord sposa coppia gay e rischia l'espulsione

Sindaco Lega Nord sposa coppia gay e rischia l'espulsione

Il sindaco ricorda come si sia semplicemente limitata a rispettare le legge, anche se ormai il Carroccio pare votato alla promozione dell'illegalità e del disordine sociale al solo fine di ottenere i voti di chi venderebbe l'utero della madre per vedere i gay discriminati o nel poter gustarsi le immagini di migranti che muoiono affogati nel Mediterraneo. Come spiega Salvini a Radio Capital, lasciando aperta la porta a un "chiarimento" della vicenda di Oderzo, ma illustrando anche la particolare obiezione di coscienza a cui sono chiamati a rispondere i primi cittadini del Carroccio. Penso che il comune di Oderzo abbia tanti problemi senza tirarsi dentro anche queste polemiche.

Che la sindaca si professi contraria a quelle tesi, che si dica anche contraria alle adozioni gay e che non si possa chiedere coerenza con le proprie convinzioni a chi deve governare in nome della legge anche quella parte della comunità che non l'ha votata, alla Lega poco importa. Una fronda interna che, montata a livello locale, ha trovato infine l'avallo del leader nazionale della Lega, Matteo Salvini.

Nelle scorse settimane era salito alla ribalta della cronaca un episodio esattamente all'opposto di questo, con il 33enne sindaco leghista di Gallarate, in provincia di Varese, Andrea Cassani, che si era rifiutato di celebrare una unione civile tra due omosessuali, scelta condivisa da tutti gli esponenti della sua Giunta e rivendicata dal primo cittadino in diverse interviste: "Se questo governo, non eletto da nessuno, con un Parlamento illegittimo, ha deciso di approvare la Cirinnà, ne prendo atto ma è un mio diritto non celebrare le unioni civili". Una legge che è l'anticamera delle adozioni gay. "Se la sindaca scientemente si è prestata a questo giochino sicuramente ha poco a che fare con la Lega", scandisce il segretario federale. Un unione che rischia di innescare un divorzio quello tra il partito e Maria Scardellato. "E' pieno di dipendenti del comune e gente che si entusiasma per queste cose, potevano occuparsene loro". "Sottoponiamo il caso al ministero dell'Interno con un'interrogazione parlamentare".