Sassuolo, Squinzi: "Sono arrabbiatissimo. Tanti errori, Di Francesco ha ragione a lamentarsi"

Sassuolo, Squinzi:

L'edizione odierna di Tuttosport dedica spazio meritato all'ascesa di Manuel Locatelli, classe '98, regista che sta stupendo tutti con la maglia del Milan soprattutto dopo l'eurogol realizzato domenica contro il Sassuolo. Un match pazzesco. Tante, tantissime emozioni. "Secondo me sarà il futuro del Milan, Galliani è stato bravo a prolungargli il contratto fino al 2020, e tra tre anni potrà diventare anche capitano, Donnarumma permettendo" commenta Bianchessi che crede fortemente in Locatelli, in gol ieri contro il Sassuolo a San Siro. Una gara condita anche da non poche polemiche per i molti errori arbitrali, proprio nella partita di esordio della moviola in campo (anche se offline).

Il presidente Squinzi è tornato sulla vicenda affondando più volte il colpo.

E pensare che il Milan è nel destino di Locatelli da quando è nato, visto che l'8 gennaio 1998 rappresenta la storica data di una cinquina inflitta ai cugini dell'Inter in un derby di Coppa Italia, una delle vittorie più belle nel ricordo dei tifosi nonostante non si trattasse di una annata fortunata per i colori rossoneri. Gli arbitri sono bravissimi. Io penso che Niang faccia fallo su Lirola prima di scontrarsi con Antei.

"Gli episodi spesso determinano le situazioni ma quando sono episodi puliti". Il rigore non dato per il fallo su Politano, il gol annullato ad Adjapong, il rigore molto generoso dato a Niang e il fallo su Acerbi nel finale. Il patron dei neroverdi ha concluso dichiarando: "Di Francesco ha fatto bene a lamentarsi, vincevamo la 3-1 ed avevamo la partita in mano". Locatelli ha ringraziato famiglia e amici per aver sempre creduto in lui, ma non ha retto al boato di San Siro.