Sampdoria-Palermo 1-1: Bruno Fernandes salva i blucerchiati, ma è solo un pareggio

Sampdoria-Palermo 1-1: Bruno Fernandes salva i blucerchiati, ma è solo un pareggio

È in via di consolidamento, ha qualità e ci darà una mano di mister De Zerbi. Non basta tuttavia il terzo gol stagionale del solito Ilija Nestorovski.

"Voglio che il Palermo abbia un segno chiaro di riconoscimento: la cattiveria, oltre che la voglia di fare, gli avversari non devono sapere come prenderci, mi piacerebbe che uscisse soprattutto questo dalla mia squadra". Non ci sono grandissime differenze tra il Palermo e quel gruppo di squadre che lotterà per la salvezza.

Giampaolo decide ancora di affidarsi alla coppia Muriel-Quagliarella per l'attacco, con Alvarez regista, il 4-3-1-2 vede Torreira a fare il centrale mentre Barreto e Linetty gli esterni. Prima dell'intervallo Barreto è molto sfortunato e coglie il palo lasciando di sasso Posavec. Il lungo possesso palla e il palleggio della mediana doriana, però, non si tramuta in gol quando Muriel serve a Quagliarella un pallone al bacio. Sul gol ci siamo fatti sorprendere con una rimessa laterale.

SALVA POSAVEC - La reazione ospite matura con il colpo di testa di Nestorovski, che spedisce però alto sulla traversa. Volata di Aleesami in contropiede sulla sinistra, palla in mezzo, Skriniar non riesce a deviare e Nestorovski segna. Quando tutto sembra destinato all'1-0 finale per il Palermo arriva il guizzo vincente di Bruno Fernandes che, con un tiro da fuori area, beffa l'estremo difensore siciliano e fa esplodere la gioia allo stadio Ferraris. Un'errore clamoroso, considerato anche che poi, Bruno Fernandes, ha tirato proprio dalla zona di campo in cui ci sarebbe dovuto essere Gazzi. Al 27' su cross di Muriel c'e' un tocco sospetto di Cionek con le braccia un po' larghe. Al 43' Bruno Fernandes prova la rovesciata sprecando una buona occasione perche' c'era Regini praticamente solo. L'ultimo cambio per la Samp arriva a 10 minuti dalla fine, fuori Alvarez (fischiato), dentro Praet. Proprio i due attaccanti blucerchaiti creano i primi pericoli per i siciliani con il colombiano che impegna Posavec con una conclusione che viene deviata in corner e l'ex azzurro che nel cuore dell'area corregge in porta trovando l'ottimo riflesso ancora una volta del portiere croato. Il Palermo chiude in dieci per l'espulsione al 47' di Gazzi, che riceve il secondo giallo dopo un fallo su Torreira.