Saluti fascisti, l'Italia multata dalla Fifa per condotta tifosi in Israele

Saluti fascisti, l'Italia multata dalla Fifa per condotta tifosi in Israele

La cifra da pagare ammonta a 27.000 euro e arriva in seguito agli eventi accaduti durante la partita contro l'Israele, valida per le qualificazioni ai Mondiali 2018, disputata allo stadio "Sammi Ofer" di Haifa lo scorso 5 settembre. Più nello specifico, durante la celebrazione degli inni, alcune persone presenti tra gli spalti del settore per i tifosi italiani hanno esibito il saluto romano.

Secondo quanto riportato dall'ANSA, la federazione internazionale che governa il calcio ha sanzionato la FIGC con una multa da 27mila euro "per comportamento improprio e discriminatorio di alcuni supporters italiani".

La FIFA ha punito anche la Federcalcio cilena con una multa di 65mila franchi svizzeri e con la disputa a porte chiuse del match di qualificazione al Mondiale contro il Venezuela.

Nel novero delle sanzioni inflitte non c'è solo quella destinata all'Italia.

Alla multa, non sono scampate anche diverse altre nazionali accusate, proprio come gli azzurri, di comportamenti impropri e discriminatori. Tra queste Albania, Brasile e Argentina (multate), mentre il Cile dovrà disputare in campo neutro una partita in casa per cori omofobi.