Roma, Spalletti dà i numeri: Siamo messi bene, ma non vengono citati

Roma, Spalletti dà i numeri: Siamo messi bene, ma non vengono citati

Calciomercato.it vi offre un sunto delle due dichiarazioni: "L'unico indisponibile è Vermaelen, che sarà valutato la prossima settimana". Poi guarderemo alla sua risposta. Qui si passa dal fatto che a giugno a Totti i giornalisti volevano fargli far fare il tour in tutti gli stadi dell'ultima partita, adesso siamo a chiedere la conferma da titolare in una partita importante. Ultimamente ci stiamo allenando bene, abbiamo fatto una buona partita l'altro giorno e siamo sulla strada buona. Dobbiamo concentrarci sulle cose che possiamo migliorare, poi dare un'occhiata agli avversari. Ad ogni modo, è una gara in cui entrambe le squadre potrebbero segnare considerando il reparto difensivo di Roma e Inter non al top. L'Inter è una squadra forte e prima o poi farà vedere tutto il suo valore, c'è da stare in allerta.

Cosa manca alla squadra per trovare l'equilibrio tra gol subiti e fatti? Ci sono delle cose importanti, come la gestione della palla, i gol, gli assist. Foto evidentemente ripresa dal web (almeno si spera) e che non rende certamente onore al giornalismo sportivo italiano. "A volte non sappiamo cosa succede dove non c'è la palla, ed è molto molto importante". L'avversario sarà infatti l'Inter di De Boer. C'è bisogno di equilibrio. Percorso antitetico quello dell'Inter che arriva nella capitale con il morale sotto i tacchetti per il k.o di 3-1 contro lo Sparta Praga. "Ha preso decisioni scomode, evidenzia già una certa sicurezza nel suo ruolo, ha personalità". Secondo me farà vedere tutte le sue doti. Far uscire notizie tutti i giorni non coincide col progetto di lavoro. "Naturalmente valuto le altre cose a cui alludevate dicendo che quest'anno avrebbe smesso". "Le partite che giocheremo ora non ci ricapitano". Dietro, invece, i ballottaggi ci sono e il quartetto dipenderà da quanta prudenza il tecnico toscano vorrà adottare domani sera. Stando a metà tra queste due posizioni si troverebbe la soluzione, quello che interessa a me: fino a questo momento mi sono sempre comportato come ho detto e continuerò ancora. "Dovremo sfruttare al meglio le occasioni, perchè queste partite non si ripeteranno".

De Boer gioca aggressivo, molto alto. Già questo basterebbe a far capire quanto il centrocampista olandese abbia voglia di mangiarsi l'erba del campo per ritornare al più presto quello del suo arrivo in giallorosso, la "lavatrice" che aveva fatto la fortuna della prima Roma di Rudi Garcia. "Dobbiamo essere pronti in tutte le fasi del gioco".

Vicino ad allenare l'Inter. Se la squadra migliore mi fa solo piacere. Si preannuncia una gara agguerrita, perché i 3 punti in palio sono importanti per mantenere la scia della Juventus capitolina.